Come non condividere la netta presa di posizione da parte di Fratelli d’Italia, che attraverso l’intervento di Federico Mollicone, commissario di Vigilanza Rai, deputato FDI, censura il modus operandi della comunicazione del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte “La struttura paventata per gestire il Recovery Fund è l’ennesimo mostro burocratico, il Comitato della Verità orwelliano, costituito da tecnici e scavalcando il Parlamento. Stasera Conte, senza aver nemmeno informato il Parlamento, terrà una conferenza stampa sul nuovo decreto, anche su canali non ufficiali come i social network, dimostrando ancora una volta la collusione con gli over-the-top come Facebook. La Rai viene trattata come un passaggio formale, nonostante il ruolo del servizio pubblico. Le comunicazioni ufficiali del governo devono passare per i canali istituzionali, non su Facebook. Giustamente Mollicone non intende fermarsi a questa denuncia ma intervenire nella sua qualità di commissario RAI:  “presenterò un quesito in Vigilanza Rai per chiedere alla Rai se non valutino queste modalità comunicative come lesive dell’azienda. Conte. infine, venga in parlamento. Siamo forse in una dittatura sanitaria?

 

Commenti